data: 15/05/2017

Sarà inaugurata il prossimo 26 maggio la Sala delle Costituzioni al Palataurus di Lecco grazie alla collaborazione della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Carolina Albasio, con sede a Castellanza, che si è occupata della direzione scientifica del progetto, guidata dal prof. Gaetano Oliva, docente di storia delle relazioni e delle istituzioni internazionali presso l’istituto scolastico.

“Qui si è voluto creare un unicum, qualcosa che ancora non c’era, un luogo di conoscenza che possa ampliare il dialogo tra le persone, intrecciare un’umanità diversa e possa creare un’apertura tra i popoli in un momento di estrema difficoltà come quella che oggi viviamo. Un confronto che permetterà di capire che tutti siamo parte della stessa umanità” ha spiegato Davor Crespi, rappresentante dell’istituto scolastico e Amministratore Unico di Theorema srl.

“Sarà uno spazio della cultura, della multi-etnicità che vuole essere aperto alla cittadinanza, alle scuole, alle associazioni e alle imprese, che vuole ospitare qui iniziative e dibattiti” ha spiegato Paola Beretta di Benicom, la società titolare del Palataurus e che punta a rilanciare la struttura, tradizionalmente utilizzata per eventi sportivi, anche in ambito culturale.

Le bandiere dei diversi Stati, 206 in tutto, accompagnano il visitatore verso l’ingresso del sala dove saranno raccolte ed esposte 196 carte costituzionali dal mondo, un materiale consultabile anche in formato elettronico attraverso le postazioni informatiche installate all’interno del locale, ma anche attraverso il web collegandosi al sito www.palatauruscentrostudi.eu.

La Sala delle Costituzioni, che dopo il 26 maggio sarà aperta aperta visite e pronta ad ospitare conferenze, potrà essere fruibile su appuntamento contattando gli incaricati dal sito web.

Articoli collegati a questa notizia:

Lecco Notizie
Resegone Online
Provincia di Lecco